Ekaterina-Buscemi. Fotografie.

Di fronte a me una giovane ragazza dai capelli biondo ramato e il sorriso che conquista condivide con me una tisana calda e una brioche al cioccolato; sullo sfondo un banco di ‘Federiche Pellegrini’ si dilettano nelle vasche in Via Prione. Se sono tutte così le interviste allora il giornalismo è parecchio sottovalutato. Il suo nome è Caterina Buscemi, ma nell’ambiente della fotografia spezzina è conosciuta con il nome d’arte Ekaterina;

E- “Diciamo che la fotografia non è attualmente il mio mestiere, ma è più una passione (…) Io lavoro solamente su commissione e quando mi gira faccio dei progetti fotografici. I soldi vengono chiaramente in secondo piano, prima di tutto ci sono io e quella che chiamo, [ci pensa, ndr ] non “arte”, diciamo una concezione visiva. E’ un modo di vedere, il mio punto di vista.”

Io- Nel tuo percorso artistico da fotografa qual è il tuo soggetto preferito?

E – “Ho iniziato a fotografare le cose piccole, i classici piccioni che volano, i bambini che ridono, che cadono. Poi mi sono innamorata dello sport, quindi ho continuato con i soggetti sportivi, poi con la moda, con le persone. In questo ambito preferisco di gran lunga soggetti maschili, non vogliono selfie, non si truccano, non si vogliono rivedere, sono meno “capricciosi”.”

Io- Alla mostra fotografica al Camec alla quale hai partecipato era presente anche il Comune nella persona del Sindaco, quindi un evento di alto profilo! Ci puoi parlare di questa esperienza?

E-“ Inizialmente non ci credevo! Pensavo fosse una missione un po’ impossibile! Dovevo fotografare tre artisti e di loro dovevo immortalare lo studio, il ritratto e una loro opera. Partendo dal presupposto che non sono stata io a scegliere loro (è stato il Comune a farlo per me) quando li ho conosciuti è stata una cosa incredibile, non pensavo ci fossero artisti a un tale livello qui! E vedere i miei lavori esposti al Camec è stato un onore! Si, a vent’ anni al Camec mi fa onore!”

Io – Una gran bella tappa insomma nel campo della fotografia, ma tu hai anche altri interessi! Ce ne puoi dire qualcuno?

E- “Mi piace tanto anche scrivere, mi piace posare, e ogni tanto mi piace anche disegnare! (…) Ce la metto tutta! Ho lavorato per delle riviste all’estero, in Canada, per delle agenzie di moda a Milano…”

Io – Tanta roba! E’ facile per una persona di Spezia emergere nel campo della fotografia? C’è qualche consiglio che vorresti dare?

E- “Secondo me per emergere bisogna colpire i punti fondamentali. Noi abbiamo il mare, un porto, le Forze Armate, che possono essere la Marina Militare, e la storia. Di certo a Spezia non puoi aprire un’agenzia di moda (…) non puoi perché Spezia è troppo piccola, non è confinante con niente. Bisogna avere le giuste conoscenze e bisogna sapersi buttare, specialmente a Spezia, perché qui non ti aiuta nessuno, già nelle grandi città qualcuno più altruista lo trovi, qui a Spezia è un Fai Da Te.”

Io- C’è qualche fotografo alla quale ti sei ispirata?

E – “In quanto artista – ma io non faccio assolutamente il suo genere – stimo Jacopo Benassi. Mi piace la sua arte perché è esplicita, non si confonde, è anticonformista ed è una persona assolutamente  vera, come le sue foto”.

Io- Lo conosci?

E – “Assolutamente! Lo seguo molto e seguo molto i suoi lavori! Ed è grazie a lui che sono riuscita ad emergere sia dentro che fuori Spezia.”

Io – Ok, concludiamo parlando dei tuoi numerosi iscritti sul tuo blog di Facebook. Quanto ti è stato d’aiuto il supporto multimediale dei tuoi followers?

E – “Mi hanno aiutato tantissimo, a dire il vero. Perché è vero che ci sono persone che vengono, danno un’occhiata e se ne vanno, ma tante persone mi stimano veramente e questo mi ha fatto particolarmente onore! Persone che ogni giorno mi guardano e mi stimolano, mi spronano, mi criticano e mi fanno i complimenti. Poi comunque è un social, è un attimo che la voce giri.”

Per chi fosse interessato la mostra che contiene i lavori di EKaterina è “Mettiamoci La Faccia”, esposizione aperta fino al 21 Febbraio al Camec.

E ricordate di dare anche voi il vostro supporto mediatico sulla pagina di Facebook  https://www.facebook.com/Ekaterina-Buscemi-Photography-110857645660970/?fref=ts

ekate

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *