Il Trasporto delle spoglie di san Terenzio di Luni, l’Assunta e San Venerio che scaccia il drago.

Curiosità spezzine. Sopra i tre portali d’ingresso della chiesa di Santa Maria Assunta sono collocate tre lunette in marmo opera dello scultore Angiolo Del Santo raffiguranti (da sinistra verso destra): il Trasporto delle spoglie di san Terenzio di Luni, l’Assunta e San Venerio che scaccia il drago. Proprio quest’ultima lunetta raffigurante San Venerio che sconfigge… Continua a leggere… Il Trasporto delle spoglie di san Terenzio di Luni, l’Assunta e San Venerio che scaccia il drago.

Share

L’allevamento e la coltivazione dei muscoli a La Spezia

Curiosità spezzine. L’allevamento e la coltivazione dei muscoli alla Spezia risalgono al 1887. I promotori furono due biologi: il professor Issel e il professor Carazzi il quale affianco’ e appoggio’ il tarantino Albano. Quest’ultimo giunse alla Spezia nel 1887 portando da Taranto informazioni ed esperienze utili circa L’allevamento dei molluschi. Dopo la prima guerra mondiale… Continua a leggere… L’allevamento e la coltivazione dei muscoli a La Spezia

Share

Festa della Madonna della Neve. Fioritura delle piante di olivo.

Curiosità spezzine. Il 5 agosto e’ una data particolare in quanto, secondo un’antica leggenda spezzina, confermata anche dallo stesso Mazzini, tutti gli anni per il 5 di agosto, in occasione della Festa della Madonna della Neve, le piante di olivo situate nei pressi della chiesa dedicata alla N. Signora della Neve fiorivano durante la messa… Continua a leggere… Festa della Madonna della Neve. Fioritura delle piante di olivo.

Share

Lavezaa

Curiosità spezzine. Nel 1935 venne demolito l’antico campanile cinquecentesco della chiesa di Santa Maria che ospitava l’antica e celebre campana chiamata dagli spezzini “Lavezaa”. Quando il suono della campana annunciava mezzogiorno, ogni rumore cessava per incanto; gli uomini si toglievano il cappello mentre le massaie cominciavano a mettere le pentole sul fuoco. In pratica l’antica… Continua a leggere… Lavezaa

Share