Fanti de Spesa. Introduzione alla rubrica.

Il Golfo dei Poeti.

La passeggiata Morin.

Portovenere e le Cinque Terre.

Panorami straordinari che hanno reso Spezia (rigorosamente senza il “La”) la nona meraviglia del mondo (eh si, io conto ancora King Kong come l’ottava). L’Italia intera conosce, e ci invidia, questi paesaggi di rara bellezza.

Quello che non conosce tuttavia sono gli spezzini. Fanti de Spesa in italiano i Ragazzi di La Spezia, una Rubrica a cura di Federico Scippa.

Gente di mare dedita al lavoro che per anni è stata vista dai foresti come ironici mugugnoni. Ed è a me, il Principe del Mugugno, che interessa dare un’immagine nuova di queste persone. Perché seppure è vero che nel mondo della crisi che è oggi (e ieri, e l’altro ieri, e l’altro ieri ieri…) è difficile emergere, in mezzo alle colture di muscoli si celano vere e proprie perle nascoste che con il loro impegno hanno catturato la mia attenzione e che meritano anche la vostra.

Per questa ragione ho avuto l’idea di questa rubrica a cadenza periodica che promuove ragazzi rigorosamente Made in La Spezia. Perché questo posto merita di più. Perché NOI meritiamo di più. E lo voglio fare nella maniera più ironica e leggera possibile, valorizzando l’impegno spezzino da un altro spezzino, nella sua maniera più personale, come dovrebbe essere.

Perciò preparatevi, agguantate un etto di farinata e un tocco di fugassa, perché da oggi inizia la VOSTRA rubrica:

FANTI DE SPESA!

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *