“Percorsi” mostra collettiva degli allievi della scuola “Officina – Botteghe d’Arte”

Dal 30 settembre e fino al 20 ottobre 2016 nel giardino del Garden Hotel Genova, Via fratelli Rosselli 84, è visitabile  la mostra collettiva dal titolo “percorsi” degli allievi della scuola “Officina – Botteghe d’Arte”.

La mostra propone tredici opere, realizzate dagli iscritti, con diverse proposte figurative e altre paesaggistiche, raccolte in un graziosissimo opuscoletto che mostra nome, dimensione ed opera realizzata da ogni artista partecipante che citiamo qui di seguito:

ALBERTO ORLANDI, FLORA PRIMAVERA, RITA CARPENTIERO, MARIO ROLLANDI, PAOLA DEVOTO, MAURIZIO CATTI, PAOLO FONTANA, GRAZIELLA MARINO, PATRIZIA BASSO, ELISA DEL SARTO, MARZIA MATTITUZZO, SIMONA MAGGIORE e CINZIA RAVIOLI

La location scelta porta i visitatori a sentirsi  partecipi di una favola che narrata farebbe circa così:  “..realizzata nel bel mezzo di un giardino, emanava un concetto di grande augurio e dinamicità, per un futuro prospero di particolare bellezza ed armonia, ogni opera era contornata di verde speranza e di dolce poesia, è la natura che cresce e sboccia e porta con se maturità e consapevolezza. E’ vero bisogna faticare per crescere, ma è pur vero che senza la fatica nulla si ottiene, nulla si comprende e nulla acquisisce valore. In quella incantata realtà ogni genitore ha potuto portare con se i propri piccoli per mostrare loro, che la ricchezza espressiva, la si ottiene soltanto dopo aver studiato, appreso e messo in atto, quello che secondo molti resta soltanto un hobby e per altri invece è dialogo con l’anima ed espressione empatica con e per il mondo.

La Scuola “Officina – Botteghe d’Arte” è presente sul territorio da oltre vent’anni e da sempre propone corsi pittorici formativi che sappiano insegnare e tramandare le basi per una via artisticamente aulica.

Diventano interessanti le mostre che sanno di scuola d’arte, perché attraverso il messaggio complessivo emanato dalle opere, si può percepire l’armonia e la stabilità di un gruppo. Renzo Borella il Maestro che guida il gruppo dice: “l’obiettivo della nostra scuola è il saper divertirsi, stando insieme, senza troppe aspettative, senza troppi progetti a lungo termine.. divertirsi per comunicare agli altri il nostro benessere”.

Stefania Martinico

Dottoressa in arti visive e discipline dello spettacolo

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *