Piazza del mercato

Curiosità spezzine. Nel 1880 risultavano già costruite le due tettoie in stile Liberty nel settore verso mare di piazza del mercato intitolata a Cavour.

La copertura delle due tettoie era a padiglione, con falde a due livelli in modo che la parte di tetto, terminante a colmo, più elevata rispetto al settore verso le grondaie, lasciasse passare aria e luce.

I due frontali riportavano lo stemma del Comune in bella vista.

La tettoia “aperta” in stile Liberty lato cinema Cozzani ospitava i banchi di tessuti, camiceria, laneria, tessuti, etc….. Intorno al 1920 tale tettoia venne tamponata con pannelli pubblicitari come protezione dal sole, dalla pioggia e dal vento..

La tettoia situata nella parte opposta ospitava invece i banchi di genere commestibili, (salumi, formaggi, pane, Pasta) e di macelleria ( carni fresche e pollame ancora vivo).

Le due zone della piazza prive di tettoie ospitavano banchi che venivano coperti con tendaggi per la vendita di frutta e verdura. La maggior parte delle attività di vendita era esercitata da donne.

Erano presenti anche delle “coltivatrici dirette” che vendevano senza banchi, con le ceste posizionate direttamente per terra. Queste ultime erano conosciute come “sarzanine” in quanto provenienti per la maggior parte da Sarzana.

Intorno agli anni 1920 venne realizzato in sotterraneo, nella parte della piazza verso il cinema Cozzani, l’Albergo diurno, attrezzato per i servizi igienici dei commercianti e per i cittadini.

Durante la seconda guerra mondiale piazza del mercato, come tutta la città’ venne duramente colpita dai bombardamenti.

La tettoia che ospitava i generi alimentari venne completamente distrutta mentre quella verso il cinema Cozzani non subì particolari danni e resto’ in servizio sino al 1969.

Nel 1969 iniziarono i lavori per la costruzione della nuova piazza che prevedeva la copertura totale della piazza con pensiline metalliche di contorno a sbalzo.

I lavori terminano nel 1971 e la copertura della piazza rimase in sito fino al 2002 quando venne sostituita con l attuale nuova struttura inaugurata nell’agosto del 2005.

Storia & Storie di Marco Tarabugi per MadeInLaSpezia.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *